Category

Archive for the 'mirror' Category

My ground

a fissare quel soffitto, mi sono sempre sentito bene.

E le fante?

Oddio che titolo importante… c’è dietro tutto un periodo di starcraft… cmq… non volevo dire questo… « Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un’invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, […]

connection lost….

primi passi, ora servono i salti.

Passato, presente, futuro.

tutto il resto… superfluo.

Wintersun

( mirror andSorrow )

Time is the death and the healing Take your last breath, ‘cause death is deceiving Time is the past, now and tomorrow Days fly so fast and it leaves me so hollow

gente…

…che va, gente che viene. yaaaawn

Increspature

Oddio che lo dico a fare… alla fine non cambierà nulla. Ammetto, però, che un minimo di voglia di buttare giù un paio di P.R.P.G (inutile googlare, l’inventai tempo fa) l’avrei. Peccato che la soluzione sia intrinsecamente inutile.

Crunchy tales #1, cereal killers

Verrà il giorno in cui racconteremo di giornate più lunghe di 24 ore… e verrà il giorno in cui racconteremo delle trasferte solo per qualche riga di codice in compagnia… e verrà il giorno in cui torneranno alla mente migliaia di pagine… e verrà il giorno in cui ricorderemo dei mille mondi paralleli e dei […]

trollish xmas special

I cambiamenti vanno sempre valutati con attenzione. Pro e contro. Al momento la questione da valutare sarebbe quanto, ma sopratutto se, ne valesse la pena. …ed in quale ambito. La complessità non è banale ed esistono diverse soluzioni (più o meno) valide in diversi sistemi di riferimento. Probabilmente non è una questione di soluzione ma […]

M.O.D

Che dire… E’ stata un’esperienza interessante… anche se non ho imparato chissà cosa credo di aver trovato una sorta di guida… di punto da raggiungere. Terminare mi ha intristito, ma in fondo è giusto così… ad un certo punto si deve saper continuare da soli. I nomi che mi hanno accompagnato fin’ora sono comparsi sempre […]